COMPAGNIA VIRGILIO SIENI

PARADISO

ph_Renato_Esposito
  • 23 Ottobre 2021 - ore 20.30 Teatro Comunale -

PREZZI BIGLIETTI

 

INGRESSO

Intero

Senior

Under 30

Platea

€ 25,00

€ 20,00

€ 15,00

Palco centrale I^ fila

€ 25,00

€ 20,00

€ 15,00

Palco centrale II^ fila

€ 19,00

€ 15,00

€ 11,50

Palco laterale I^ fila

€ 19,00

€ 15,00

€ 11,50

Palco laterale II^ fila

€ 13,00

€ 10,50

€ 8,00

Galleria 4° ordine I^fila

€ 15,00

€ 12,00

€ 9,00

Galleria 4° ordine II^fila

€ 12,00

€ 9,50

€ 7,50

Loggione I^fila

€ 9,00

Loggione II^fila,
Ingresso loggione

€ 7,00

OPZIONE D’ACQUISTO
Da giovedì 9 settembre a venerdì 17 settembre, i possessori di abbonamento alla stagione di Danza 19/20 possono acquistare i biglietti del Festival di Danza Contemporanea 2021 con una particolare riduzione a loro dedicata. L’acquisto può essere effettuato direttamente in Biglietteria oppure tramite prenotazione telefonica o via e-mail. Non è possibile l’acquisto on line.

VENDITA BIGLIETTI
Da sabato 18 settembre vendita singoli biglietti. L’acquisto può essere effettuato direttamente in Biglietteria oppure tramite prenotazione telefonica o via e-mail e on line sul sito del Teatro e su www.vivaticket.it

regia, coreografia e spazio

Virgilio Sieni

danza

Jari Boldrini, Nicola Cisternino, Maurizio Giunti, Andrea Palumbo, Giulio Petrucci

costumi

Silvia Salvaggio

luci

Virgilio Sieni e Marco Cassini

allestimento

Daniele Ferro

produzione
Comune di Firenze, Dante 2021 Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 700 anni
Campania Teatro Festival
collaborazione alla produzione
Fondazione Teatro Amilcare Ponchielli – Cremona

durata 60 minuti, senza intervallo

Il Paradiso di Dante ricompone il corpo secondo una lontananza che è propria dell’aura, un luogo definito dal movimento, da ciò che è mutevole.
Un viaggio che si conclude nello spazio senza tempo della felicità.

Lo spettacolo è la costruzione di un giardino e non riporta la parola della Divina Commedia, non cerca di tradurre il testo in movimento ma si pone sulla soglia di una sospensione, cerca di raccogliere la tenuità del contatto e il gesto primordiale, liberatorio e vertiginoso dell’amore.
Danza dialettale che si forma per vicinanze e tattilità.

 

Vendita biglietti da sabato 18 settembre, in biglietteria e on line

 

Sostieni il Teatro