ANDREA JONASSON

SPETTRI

ph_Serena Pea

    L’ambientazione è quella di un’allucinata campagna norvegese, resa grigia e stagnante, come l’animo dei personaggi, da una pioggia battente; un luogo in cui il sole e il calore arrivano inutilmente e sempre troppo tardi.
    Quello di Ibsen è un realismo che svela l’ipocrisia della morale borghese, fondata sul perbenismo e sulla religiosità di facciata.

    “La verità è la cosa più difficile da rivelare”, dice il regista Rimas Tuminas e in questa produzione è ben rappresentato non solo il disvelamento di segreti familiari, ma anche l’esternazione dei fantasmi che si nascondono e vivono dentro tutti noi.
    I “fantasmi” sono illusioni che le persone costruiscono a partire dalle proprie debolezze, glorifichiamo le nostre paure e lodiamo le effigia dei nostri carnefici. I “fantasmi” sono le menzogne che adottiamo e che trasmettiamo ai nostri figli. Questo spettacolo è una storia di liberazione dai fantasmi che ci inseguono.

     

    PREZZI BIGLIETTI

    INGRESSO INTERO RIDOTTO
    (oltre i 65 anni)
    UNDER 30
    (fino a 30 anni)
    STUDENTI

    (fino a 20 anni)

    Platea 32,00 € 26,00 € 19,00 € 10,00 €
    Palco centrale I^ fila 31,00 € 25,00 € 18,50 € 10,00 €
    Palco centrale II^ fila 22,00 € 18,00 € 13,00 € 10,00 €
    Palco laterale I^ fila 25,00 € 21,00 € 15,00 € 10,00 €
    Palco laterale II^ fila 18,00 € 14,00 € 11,00 € 10,00 €
    Galleria 4° ordine I^fila 19,00 € 15,00 € 11,50 € 10,00 €
    Galleria 4° ordine II^fila 13,00 € 11,00 € 8,00 € 10,00 €
    Loggione I^fila 10,00 €
    Loggione II^fila,
    Ingresso loggione
    8,00 €

    di

    Henrik Ibsen

    versione italiana e adattamento

    Fausto Paravidino

    personaggi e interpreti

     

    Helene Alving Andrea Jonasson
    Osvald Alving Gianluca Merolli
    Pastore Manders Fabio Sartor
    Jakob Engstrand Giancarlo Previati
    Regine Engstrand Eleonora Panizzo

     

    regia

    Rimas Tuminas

    scene e costumi

    Adomas Jacovskis

    disegno luci

    Fiammetta Baldiserri

    musica

    Faustas Latènas, Giedrius Puskunigis, Jean Sibelius, Georges Bizet

    asistente alla regia

    Gabriele Tuminaite

    assistente e interprete del team creativo

    Alina Frolenko

    produzione TSV – Teatro Stabile del Veneto

    durata 1h 30’ senza intervallo

    Spettri rappresenta uno dei drammi più significativi di Henrik Ibsen, considerato una commedia sociale, o più propriamente, un dramma borghese. Come nei grandi miti della tragedia greca, qui si mescolano incesto, follia, verità terribili dopo anni di menzogna.

     

    – Info abbonamenti

    – Biglietti in vendita da giovedì 22 settembre

     

     

    Sostieni il Teatro