MONI OVADIA

OLTRE I CONFINI. EBREI E ZINGARI

  • 27 Gennaio 2022 - 11.00 Teatro Comunale - "Il Teatro fa Scuola"
  • 27 Gennaio 2022 - 20.30 Teatro Comunale -

OPZIONE D’ACQUISTO
Da martedì 28 settembre a venerdì 8 ottobre, i possessori di abbonamento alla stagione di Prosa 19/20 possono acquistare i biglietti della stagione con una particolare riduzione a loro dedicata. L’acquisto può essere effettuato direttamente in Biglietteria oppure tramite prenotazione telefonica o via e-mail. Non è possibile l’acquisto on line.

VENDITA BIGLIETTI
Da sabato 9 ottobre vendita singoli biglietti. L’acquisto può essere effettuato direttamente in Biglietteria oppure tramite prenotazione telefonica o via e-mail e on line sul sito del Teatro e su www.vivaticket.it

Le repliche de “Il Teatro fa Scuola” sono rivolte agli studenti delle scuole superiori; per il restante pubblico è possibile accedervi solo ed esclusivamente tre giorni prima dello spettacolo a fronte di disponibilità di posti.
Gli insegnanti accompagnatori di gruppi classe usufruiscono della formula cortesy ticket (€ 3,00)

INGRESSO

INTERO

SENIOR

UNDER 30

ABBONATI 2019/2020 – GRUPPI

IL TEATRO FA SCUOLA

Intero

IL TEATRO FA SCUOLA

Ridotto

Platea

€ 32,00

€ 26,00

€ 19,00

€ 24,00

€ 20,00

€ 10,00

Palchi centrali 1^ fila

€ 31,00

€ 25,00

€ 18,50

€ 23,50

€ 19,00

€ 9,50

Palchi centrali 2^ fila

€ 22,00

€ 18,00

€ 13,00

€ 16,50

€ 19,00

€ 9,50

Palchi laterali 1^ fila

€ 25,00

€ 21,00

€ 15,00

€ 19,00

€ 16,00

€ 8,00

Palchi laterali 2^ fila

€ 18,00

€ 14,00

€ 11,00

€ 13,50

€ 16,00

€ 8,00

Galleria 4° ord. 1^ fila

€ 19,00

€ 15,00

€ 11,50

€ 14,00

€ 14,00

€ 6,00

Galleria 4° ord. 2^ fila

€ 13,00

€ 11,00

€ 8,00

€ 10,00

€ 14,00

€ 6,00

Loggione 1^ fila

€ 10,00

€ 9,00

€ 5,00

Loggione 2^ fila

€ 8,00

€ 7,00

€ 5,00

con

Moni Ovadia

clarinetto

Paolo Rocca

fisarmonica

Albert Florian Mihai

cymbalon

Marian Serban

contrabbasso

Petre Naimol

suono

Mauro Pagiaro

Gli ebrei e il popolo degli “uomini” per secoli hanno condiviso lo stesso destino. Il tratto comune che ha segnato la loro storia spesso tragica per colpa delle nazioni che li tolleravano o li perseguitavano, ma sublime per loro esclusivo merito, e’ stata la condizione di “altro”. “Ebrei e Zingari” è un piccolo ma appassionato contributo alla battaglia contro ogni razzismo. “Ebrei e Zingari” è un recital di canti, musiche, storie Rom, Sinti ed Ebraiche che mettono in risonanza la comune vocazione delle genti in esilio, una vocazione che proviene da tempi remoti e che in tempi più vicino a noi si fa solitaria, si carica di un’assenza che sollecita un ritorno, un’adesione, una passione, una responsabilità urgenti, improcrastinabili. “Ebrei e Zingari” è un’assunzione di responsabilità, la sua forma si iscrive nella musica e nel teatro civile, arti rappresentative e comunicative che possono e devono scardinare conformismi, meschine ragionevolezze e convenienze nate dalla logica del privilegio per proclamare la non negoziabilità della libertà e della dignità di ogni singolo essere umano e di ogni gente.

 

Vendita biglietti da sabato 9 ottobre, in biglietteria e on line

 

Sostieni il Teatro