COLLETTIVO CINETICO

O+< Scritture viziose sull’inarrestabilità del tempo

INTERNO VERDE DANZA

  • 17 Settembre 2022 - 11.00 / 17.30 / 19.00 Palazzina Marfisa d’Este -
  • 18 Settembre 2022 - 11.00 / 17.30 / 19.00 Palazzina Marfisa d’Este -

Una ricerca sul contenuto dinamico dell’istante formale, sulla complessità coerente della percezione lampante, sulla struttura filtrante del feedback in linguaggi differenti. Un processo sintetico del movimento tramite una raccolta aleatoria di istanti.
O+< è un groviglio di impressioni retiniche, costante caduta, impossibilità pericolante o eccesso pericoloso della stasi.
Continuamente mediato e tradotto ed inevitabilmente esplicito il corpo apre nella danza i paradossi sul senso dell’effimero.
Si tratta di una performance modulare durante la quale gli artisti rielaborano e deteriorano di volta in volta le informazioni. Il writer acquisisce dei frame della danza tramite una specifica modalità del guardare e il movimento viene “taggato” con estrema velocità sulla superficie scenica. La danza è costruita e decostruita secondo norme di continua precarietà, che trovano un senso esclusivamente cinetico, irrimediabilmente dinamico.
In questa caduta inarrestabile il performer si alimenta dei cinémi via via scritti nello spazio generando un circuito di feedback in cui gli istanti di movimento sono a loro volta recuperati in una sintesi non gerarchica che procede per deformazione e mutazione.

creazione

Francesca Pennini

grafica live

Andrea Amaducci

CollettivO CineticO è stato fondato nel 2007 dalla coreografa Francesca Pennini e coinvolge oltre 70 artisti provenienti da discipline diverse. La ricerca del collettivo indaga la natura dell’evento performativo con formati al contempo ludici e rigorosi in una fusione tra danza, teatro e arti visive.

 

in collaborazione con 

 

Ingressi

Intero €8.00
Riduzione Interno Verde €6.00
Riduzione per l’acquisto di tutti gli spettacoli (5 eventi) €25.00

 La biglietteria NON sarà presente in sede di spettacolo, gli spettatori dovranno quindi munirsi preventivamente del biglietto d’ingresso

 

 

 

Sostieni il Teatro