Balamòs Teatro / Scuola Secondaria T. Tasso

VOCI E SUONI DA UN’AVVENTURA LEGGENDARIA

Tratto dall'incredibile avventura di Odisseo e i suoi compagni all'isola dei Ciclopi

  • 7 Maggio 2019 - 10:00 CTU – Centro Teatro Universitario -
  • 8 Maggio 2019 - 10:00 CTU – Centro Teatro Universitario -
  • 9 Maggio 2019 - 10:00 CTU – Centro Teatro Universitario -

Odisseo, dopo la lunghissima guerra di Troia, cerca di tornare in patria, ma il viaggio di ritorno si rivela molto lungo e imprevedibile. Ad un certo punto Odisseo e i suoi compagni approdano esausti e affamati all’isola dei Ciclopi. Giungono nella grotta di Polifemo che nel frattempo è uscito a pascolare le pecore e là trovano enormi formaggi e latte appena munto. I compagni pregano Odisseo di prendere i formaggi e scappare, ma lui suggerisce di rimanere per ricevere i doni dell’ospitalità. Polifemo ritorna, è un gigante mostruoso con un solo occhio in mezzo alla fronte. Appena vede i compagni di Odisseo ne prende alcuni e li divora. Poi si mette a dormire, ma Odisseo medita un piano di fuga. Inizialmente pensa di estrarre la spada per ucciderlo, ma poi riflette che in quel modo sarebbero morti anche loro perché nessuno poteva smuovere il grande macigno che Polifemo aveva messo davanti all’ingresso della grotta. Il giorno dopo Odisseo offre una grande botte piena di vino rosso a Polifemo che si diverte molto e lo beve tutto, si ubriaca, e chiede a Odisseo il suo nome. Odisseo risponde che si chiama Nessuno, Polifemo crolla a terra e si addormenta pesantemente. Odisseo ha già studiato il suo piano: prende un enorme tronco di ulivo che serviva per fare la legna e decide di appuntirlo e arrostirlo sul fuoco. Poi prendono tutti insieme il tronco e lo infilano nell’unico occhio di Polifemo mentre ancora dorme. Polifemo si sveglia accecato e pazzo di dolore e di rabbia e urla chiedendo aiuto agli altri Ciclopi che abitano all’isola ma poi alla domanda chi lo ha accecato lui risponde Nessuno e allora loro se ne vanno pensando che ha fatto un incubo. La mattina dopo Polifemo fa uscire a pascolo le sue pecore, ma per evitare che qualcuno fugga, stende le mani sul dorso delle pecore. Ma Odisseo e i suoi compagni sono aggrappati alle pance e cosi riescono a fuggire. Quando ormai raggiungono la nave, si prendono gioco di Polifemo che ancora più rabbioso provoca una terribile tempesta, ma fortunatamente Odisseo e i suoi compagni si salvano e riprendono il lungo viaggio di ritorno a casa.

Prezzo: € 5,00 a studente
Prenotazioni: Monica Fiocchi 0532 – 218 333 Fax 0532 – 247 353, teatroragazzi.teatro@comune.fe.it

regia

Michalis Traitsis

con la partecipazione degli alunni delle classi prime della Scuola Secondaria di I°“T. Tasso” di Ferrara