GIACOMO PORETTI

CHIEDIMI SE SONO DI TURNO

ph_Federico Buscarino
  • 12 Febbraio 2021 - 20:30 Teatro Comunale -
  • 13 Febbraio 2021 - 20:30 Teatro Comunale -
  • 14 Febbraio 2021 - 16:00 Teatro Comunale -
Prezzi per tutti gli spettacoli INTERO RIDOTTO PRIME
Platea 32.00 26.00 40.00
Palchi centrali 1^ fila 31.00 25.00 39.00
Palchi centrali 2^ fila 22.00 18.00
Palchi laterali 1^ fila 25.00 21.00
Galleria 4° ord. 1^ fila 19.00 15.00
Loggione 1^ fila 10.00

Riduzione Giovani fino a 30 anni: 40% circa sul prezzo del biglietto intero di ogni settore esclusi posti PRIME e il loggione

Riduzione Gruppi(nuovi abbonati): 15% circa sul prezzo del biglietto intero di ogni settore esclusi i posti PRIME e il loggione

Riduzione Over 65 anni: 20% circa sul prezzo del biglietto intero di ogni settore esclusi posti PRIME e il loggione

Posti PRIME: da quest’anno sono stati scelti dei posti PRIME, presenti in platea e palco centrale prima fila per godere di una migliore esperienza/fruizione. I posti PRIME, infatti, sono i migliori posti presenti in Teatro, più confortevoli e con una migliore visibilità e acustica. La scelta più giusta per chi vuole godersi al meglio lo spettacolo.

 

 

 

di e con

Giacomo Poretti

regia

Andrea Chiodi

produzione

Agidi Srl

 

In ospedale si entra solo per tre motivi: se uno è ammalato, se si va a trovare un ammalato, oppure, se sei particolarmente sfortunato, se ci devi lavorare.
Il protagonista di questo monologo aveva immaginato per sé un avvenire radioso come calciatore, astronauta o avvocato di grido; ma la sorte è a volte sorprendente, talvolta bizzarra, e quasi sempre misteriosa, e così, mentre sta per ricevere il pallone d’oro, aprendo gli occhi si ritrova nelle proprie mani una scopa di saggina.
Partito dai bagni finirà sulla scrivania del Capo sala, dopo un vorticoso viaggio per tutti i reparti dell’ospedale, attraverso letti da rifare, suore, dottori, malati veri e immaginari, speranze di guarigione e diagnosi che spengono i sorrisi, sempre con due amici fidati: la scopa di saggina e il pappagallo.