FUORISTRADA

ph_Alicia Clarke
  • 5 Dicembre 2020 - 21:00 Teatro Comunale -
  • 6 Dicembre 2020 - 18:00 Teatro Comunale -

PREZZI BIGLIETTI INTERO RIDOTTO
Gradinata sul palcoscenico 12.00 10.00

 

 

 

 

 

BEAT

COMPAGNIA IGOR x MORENO

diretto da

Igor Urzelai & Moreno Solinas

interprete

Margherita Elliot

DJ

Martha

disegno luci

Seth Rook Williams

set e costumi

KASPERSOPHIE

dramaturg

Simon Ellis

outside ear

Alberto Ruiz Soler

production manager

Fergus Waldron

producer

Sarah Maguire

Co-produzione Theatre de la Ville
finanziato da National Lottery attraverso Arts Council England
Commissionato da The Place, The Lowry and Cambridge Junction
Supportato da the Spanish Embassy Office of Cultural and Scientific Affairs, Siobhan Davies Dance, Dance4, TIR Danza, Workshop Foundation, Dantzagunea, l’Animal a l’esquena, BAD Festival, S’ALA and The Point.

Da molti anni, con il doppio appuntamentoFuoristrada, Ferrara si è assunta il compito di garantire spazio e visibilità alle presenze più significative della giovane danza d’autore, offrendo alle nuove leve una preziosa occasione di confronto con il pubblico, con operatori nazionali e internazionali, con critici di diverse generazioni e con altri artisti. Un’esperienza che ha fatto conoscere la vitalità della danza italiana e ha dato modo di apprezzare autori ormai solidamente affermati. L’impegno di Fuoristrada si sviluppa quest’anno con nuove presenze a testimonianza di una costante vivacità della scena.

Nato come progetto sulla tematica del fallimento, BEAT esprime l’abilità umana di assumere molteplici identità. È entro i limiti di ciò che non siamo in grado di fare che possiamo decidere come agire nel mondo. È entro i confini dei nostri limiti fisici, intellettuali e culturali che formuliamo e trasformiamo la nostra identità. Siamo in grado di proiettare agli altri, più o meno coscientemente, immagini infinite di noi stessi, identità infinite.
BEAT è nato dall’idea di interrogarsi su cosa significhi far parte di una generazione cresciuta con la sensazione di avere infinite possibilità.
BEAT è una celebrazione della fatica, del dolore e dell’incertezza di decidere giorno per giorno, momento per momento, chi siamo.